Charlot, il passo del pendolo

Charlot, il passo del pendolo

3.3/5 di voti (7 voti)

Quello dal sorriso disarmante, dalla risata nervosa e conturbante. Quello impacciato e schivo, quello sbarazzino e sfrontato. Quello che arranca nei ciabattoni e quello che piroetta vertiginosamente.
Quello chi? Ma Charlot, il mitico Charlot, protagonista assoluto della storia del cinema che rimane di un’attualità palpitante nel segno dell’avventura e del fuoco d’artificio delle sue pensate.
È così sul set, ma già anche a scuola: parola di Spencer, un ragazzo che, con lo svilupparsi della trama, svela il vortice inventivo di Charlot ai compagni di allora e di adesso, talmente catturati da sentirsi complici delle sue trovate fulminanti, delle sue gag irresistibili.

Ferdinando Albertazzi
Torinese di Bologna, Ferdinando Albertazzi firma per i bambini la serie pluritradotta di Camilla (Il Battello a Vapore) e per i ragazzi storie di amicizia “vestite” di Giallo (ultimo titolo Scomparso, pubblicato da Electa Mondadori). Su Tuttolibri, settimanale culturale del quotidiano La Stampa, cura  una rubrica di letture per i piccoli e i giovani.

Specifiche